Brescancin F., Paletto A. (2015). Participatory mapping approach come strumento

inclusivo di pianificazione territoriale

 

Abstract: Participatory mapping approach is an inclusive process aimed to involve the local community in gathering and monitoring of the territorial data. This approach was defined for the first time in international cooperation projects during the ’80 years of XX century in order to
involve the indigenous and local community in the decision-making process concerning the natural resources management. Participatory mapping approach is aimed to include the knowledges, preferences and needs of local community in the planning, to involve the individuals and groups in the decision-making process and to reduce the differences to the access on the information and technologies from the different groups of social actors. The tools used in the participatory mapping approach were changed according to the changes in the digital technologies, ephemeral maps and sketch maps have been substituted with GIS (Geographical Information System) technologies and 3D modelling. Starting from these considerations, the paper describes the historical evolution of participatory mapping approach with the purpose to highlight the main practical steps of this approach and its utility for the natural resources participatory planning. Finally, the paper focuses on the practical usefulness of the participatory mapping approach in the community empowerment showing the strength and weakness points through some international case studies.

 

Key words: participatory mapping, GIS (Geographical Information System), empowerment, local community, inclusiveness, indigenous knowledge.

 

Riassunto: Il participatory mapping approach è un processo inclusivo che coinvolge le comunità locali nella raccolta e verifica dei dati territoriali. Tale approccio nasce a supporto
dei progetti di cooperazione internazionale, negli anni ’80 del XX secolo, finalizzati al coinvolgimento attivo delle comunità indigene all’interno dei processi politici e decisionali legati alla gestione delle risorse naturali. Il participatory mapping approach è finalizzato all'incorporazione delle conoscenze, preferenze e bisogni delle comunità locali nelle scelte di pianificazione territoriale, al coinvolgimento degli attori sociali nel processo decisionale
e alla riduzione delle disparità di accesso alle informazioni e alle tecnologie da parte dei differenti gruppi di attori sociali. Gli strumenti impiegati nel participatory mapping approach si sono evoluti di pari passo con l’evoluzione tecnologica, le ephemeral maps e sketch maps
hanno parzialmente lasciato il posto alle tecnologie GIS (Geographical Information System) e ai 3D modelling. Partendo da suddette considerazioni, il presente contributo si pone l’obiettivo di fare il punto della situazione sul participatory mapping approach cercando di mettere in
luce le principali fasi metodologiche di quest’approccio e la sua utilità nella pianificazione partecipata delle risorse naturali. Infine, il lavoro si focalizza sull’utilità pratica del participatory mapping approach nell’empowerment di comunità evidenziandone pregi e difetti attraverso alcuni casi studio internazionali.

 

Parole chiave: participatory mapping, GIS (Geographical Information System), empowerment, comunità locali, approccio inclusivo, conoscenze locali.

Download
Brescancin & Paletto_2015.pdf
Documento Adobe Acrobat 280.4 KB